Vedo ancora una piccola Porta – FUORI NORMA

slide

Rito sonoro di e con Mariangela Gualtieri
Con Stefano Aiolli, violoncello e voce
Con la guida di Cesare Ronconi
Produzione Teatro Valdoca
Con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Comune di Cesena
Cura e ufficio stampa Lorella Barlaam
Collaborazione alle luci Stefano Cortesi
Service audio Andrea Zanella, Michele Bertoni

Prosegue l’avventura dentro il sodalizio tra verso poetico e musica dal vivo e si approfondisce l’incontro fra Mariangela Gualtieri e Stefano Aiolli, giovane strumentista e compositore toscano, incontrato in occasione del Requiem musicato da Silvia Colasanti.
Due poemetti aprono e chiudono questo rito sonoro: Sermone ai cuccioli della mia specie, esortazione a chiunque abbia cura dell’infanzia, e Dai dormiveglia del sangue, riflessione ardente intorno al formarsi di una vocazione poetica.
Al centro il canto sulla natura, poesie d’amore, paesaggi interiori brevi come haiku.
La musica e il canto di Aiolli prendono spunto da musiche classiche e contemporanee, e da improvvisazioni, sempre in attento dialogo col silenzio e con la nuda voce recitante.
Il titolo significa: mai smettere, neppure nel più terrificante scenario, di vedere la piccola porta dalla quale la bellezza visibile e invisibile continua a chiamarci, a ridestarci.

BIGLIETTO SINGOLO
Platea 15 €
Galleria 13 €

Ideazione e Direzione artistica Antonio Audino, Beatrice Faedi
Un progetto di Somebody Teatro delle Diversità in collaborazione con Centro Teatrale Bresciano

Teatro Sociale

Via Felice Cavallotti, 21, Brescia, BS, Italia

Come arrivare

Caratteristiche della location

  • Accessibile ai disabili anche ipoudenti e ipovedenti
  • Adatto ai bambini
  • Adatto alle famiglie
  • Altro
  • Con bar
  • Con guardaroba
  • Con parcheggio riservato
  • Raggiungibile coi mezzi pubblici